Il Blog di Ale Big Mama

PERCHÈ I CLUB SI INIZIANO AD AVVALERE DI UN COPYWRITER?

Quando ho iniziato, fine anni '90, le figure di maggior rilievo nelle discoteche erano i pr, i dj, i promoter, i grafici...

 

Se in quegli anni mi avessero detto che 20 anni dopo sarebbe diventata importante la figura del Copywriter avrei risposto:

 

"UN COPY CHEEEEE??????"

 

Il Copywriter, questo sconosciuto? 

 

Chi è? Cosa fa?

 

E sopratutto perchè tutti i locali più all'avanguardia hanno un Copywriter a libro paga??

 

Beh...

 

I guru del marketing risponderebbero con dei paroloni ultra-tecnici che finirebbero per smorzarci la curiosità!

 

Io cercherò di essere molto "terra-terra", insomma.... "Parlo come Mangio!"

 

Dunque...

 

Dire che un copywriter SCRIVE sarebbe riduttivo 

 

Direi che è un vero esperto nella costruzione e nella comunicazione dell’identità di un Brand (Brand Identity).

 

Alt... Non si tratta di un Social Media Manager, non si tratta di una sorta di grafico e nemmeno di un designer.

 

 il Copywriter è una figura completamente a sé che si occupa di gestire i messaggi comunicativi di un'azienda, nel nostro caso di un locale. 

 

E fin qui tutto chiaro, no??

 

Devi sapere che ogni testo, ogni didascalia, ogni singolo post scritto inerente alla comunicazione di un locale deve trasmettere" i valori e il sistema di credenze del club stesso. 

 

Un buon copywriter fa tutto ciò in maniera naturale.

 

I copy devono risultare utili (e per questo serve una buona cultura algoritmica) ed avvincenti (lo Storytelling è il più grande alleato dei "writers"). 

 

Solo così, sul lungo periodo, un locale può ambire ad essere un vero e proprio "Love Brand" per la sua nicchia target! 

 

Ma.. Partiamo dal principio, cos’è il “Copywriting”? ????

 

In poche parole, il “Copywriting” è l’abilità di saper scrivere in modo persuasivo, in modo coinvolgente!

 

Sapete che esser in grado di stendere “Copy” in maniera intelligente, significa avere un enorme vantaggio competitivo sulla concorrenza???

 

Oggi ho qui per voi un esempio pratico.

 

Partiamo dall’importanza dei Copy per i canali “Social” di un locale…

 

Grazie alla ricerca e all’esperienza maturata sul campo, siamo arrivati a comprendere un cosa.

 

Una cosa molto importante che, se ne farete tesoro, potrebbe impattare positivamente sul vostro business. 

 

I POST DOVREBBERO AVERE 3 OBIETTIVI (uno per ogni diversa tipologia di pubblico). 

 

- Creare engagement e risvegliare emozioni nel pubblico del club (CLIENTI FEDELISSIMI e/o AMICI).

 

- Motivare a tornare presso la struttura (CLIENTI OCCASIONALI).

 

- Entrare in contatto con nuovi possibili clienti e convincerli a fare la loro prima serata (I COSIDETTI “CURIOSI”).

 

Ogni volta che si scrive un post sulla pagina bisognerebbe chiedersi:

 

“A quale di questi 3 pubblici mi sto rivolgendo?”

 

Il contenuto del post andrebbe strutturato in maniera differente a seconda del pubblico.

 

Nel caso dei fedeli, bisogna lavorare sull’emotività, si ricorre quindi all’utilizzo di luoghi comuni che riguardano i nostri party, a sensazioni e ricordi di particolari eventi! L’obiettivo è quello di risvegliare sentimenti come gioia, nostalgia, appartenenza e divertimento.

 

Nel caso degli occasionali, bisogna “vendere” la struttura, non si tratta di un pubblico innamorato del brand e delle nostre serate, per lo meno, non ancora. Diventa quindi fondamentale testimoniare lo stato e la qualità dei progetti e della location.

 

Nel caso dei curiosi invece, è utile raccontare, ripetere e sottolineare i fattori critici di successo della struttura. (Un esempio potrebbe vertere sul fatto che il locale dispone della musica più ricercata della zona, un “must” da provare per ogni Clubber che si rispetti!)  

 

C’è pero ancora un pubblico, ben più nascosto agli occhi di chi analizza il target.

 

Si tratta dei “PIGRI”.

 

Imparate a non sottovalutare questo nemico: sua maestà “la pigrizia” è il più grande competitor presente sul mercato. Divani e Netflix sono dei “Diavoli tentatori” e, personalmente, oggigiorno mi spaventano più di molti locali rivali.

 

Rimanendo in tema, molte persone pur essendo in zona frequentano il club solo 2-3 volte nel corso della “season”!

 

Ecco….Capite bene che “saper comunicare” ed interagire anche con questa fetta di pubblico, diventa un arma estremamente potente!

 

Esatto, a questo punto la vera domanda è:

 

“Come faccio a risvegliare la voglia di andare a ballare nelle persone?”

 

Come nel caso dei fedeli è bene lavorare sull’emotività, tuttavia quest’ultima non basterà, parliamo di un pubblico davvero difficile da convincere, per riuscire a vincere questa sfida servirà inserire anche un po’ di logica.

 

A nostro avviso il modo migliore per attrarre questa tipologia di pubblico è “vendere” il divertimento in sé non la struttura!(la struttura possiamo comunque citarla in maniera trasversale nel corso del Post, oppure basterebbe citarla nella geolocalizzazione).

 

Esempi pratici di alcuni post molto efficaci per questa tipologia di pubblico sono:

 

- 7 motivi per il quale svagarsi fa bene.

- Non hai mai voglia di andare in palestra? Provare a ballare. Ti diverti pure!

- 11 motivi per cui vivere la notte può renderti felice.

- Aforismi e citazioni riguardanti il mondo dell’intrattenimento.

- Storie, aneddoti, racconti del mondo della notte.

- La discoteca è ancora il posto in cui statisticamente trovi più facilmente l’anima gemella!

 

? La cosa incredibile è che per quanto possano sembrare “banali” contenuti come questi ottengono un ALTO numero di condivisioni e interazioni e questa fa sì che vengano mostrati a più persone, migliorando così l’esposizione organica del brand grazie al REFERRAL! 

 

Per oggi è tutto.

 

Provate ad applicare questa semplice strategia di copywriting, esercitandovi diventerà quasi naturale.

 

Un abbraccio, a presto.

 

Ale

Follow me @ Instagram